Pane e bugie

Sto leggendo un libro che consiglierò ad ogni essere umano che incontrerò da qui all’eternità. Si chiama Pane e Bugie, di Dario Bressanini, e parla di tutti i falsi luoghi comuni che riguardano il cibo. Molte cose le sapevo, altre le immaginavo, altre no, ma ad ogni modo ti induce a ragionamenti che aprono la mente su tematiche importanti. L’autore è uno scienziato, ed il libro è scritto con un taglio popolare-scientifico, nel senso che non è un trattato di educazione alimentare, ma è stato scritto per essere capito da tutti pur mantenendo un carattere critico, informativo e documentato. Il tema di fondo è la volgarità dell’informazione, tema che mi sta molto a cuore. Illustra come sia facile dare origine a bufale, cioè nozioni generate da conclusioni infondate, fatti falsi o appositamente storpiati, puramente per motivi di marketing o ancora peggio per creare sensazione.

Ma tralasciando il tema di fondo – che è interessantissimo ma più io ne parlo più lo rovino per cui lascio a voi la lettura se ne avete voglia – dà moltissime informazioni interessanti. Per esempio si parla parecchio di cancro, e si dice come spesso si tenda ad associare il cancro a specifiche sostanze chimiche che ingeriamo con il cibo, o con l’aria, ma che invece i maggiori responsabili del cancro nell’uomo sono gli ormoni endogeni, diete sbilanciate, infiammazioni dovute a infezioni e, chiaramente, fattori genetici. Si parla anche di caffè, argomento che mi fa rizzare subito le orecchie, pronta a captare informazioni su ogni malefico effetto della mia sostanza prediletta. Ebbene, su mille molecole diverse contenute nel caffè, soltanto trenta sono state esaminate in un saggio di carcenogenicità. Di queste, ventuno (il 70%) hanno causato cancro sui roditori. Tutte e ventuno le sostanze sono elencate, fra cui troviamo il benzene (stica, ma voi lo sapevate che nel caffè c’era il benzene??), toluene, xylene, acetaldeide, benzopirene, etanolo, furano, formaldeide. Gli effetti della caffeina sono invece incerti. Degli altri quasi mille composti chimici presenti nel caffè non sappiamo nulla. Ma niente panico! Se per caso state pensando di eliminare il caffè dalla vostra dieta nella speranza di ridurre il rischio di cancro, vi devo disilludere, perchè il libro fa anche la lista di tutti gli alimenti che contengono sostanze cancerogene per i ratti, e vi assicuro che NON POTETE eliminare tutte queste. Cioè, praticamente TUTTO. Anche le cipolle, anche l’aglio, anche l’uva, anche il miele, anche l’arancia, etc etc. Il rischo sta nelle dosi.

Quindi la mia conclusione è: un modo per ridurre il rischio di cancro è MANGIARE DI MENO. Oltre al fatto di mangiare equilibrato, ma questo già lo sapete.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Pane e bugie

  1. tytania ha detto:

    i golosi come me sono fottuti!

E lascia due righe di commento, daaai!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...