Sopra le nuvole

Vi ricordate quando vi dicevo che volevo andare a fare i miei primi quattromila? Bene, la gita più attesa che abbia mai fatto è stata finalmente compiuta! Il giorno del mio compleanno mi trovavo a 3500 metri di altitudine, in attesa della grande ascesa il giorno successivo. Dunque, sveglia alle 3.30 del mattino, imbraco, ramponi, e sù in cordata verso il posto più alto in cui sia mai stata. Ragazzi che posti, è proprio un’altro pianeta: tutto completamente bianco, con la neve e il ghiaccio che fanno le forme più incredibili e armoniose, bianche, a volte azzurre. Abbiamo attraversato il punto in cui il ghiacciaio era più spesso, oltre 100 metri di ghiaccio in movimento sotto di noi. E in mezzo a quel pianoro da lontano si scorgeva il Cristo delle Vette, una statua di bronzo gigantesca raffigurante Gesù, riposta dagli alpini nel 1955. Poi abbiamo attraversato il punto più freddo, non lo so quanto freddo, ma tanto, che in quel momento era anche “caldo” rispetto al solito, grazie all’anormale assenza di vento. Qui, il mal di montagna ha colpito, lasciandomi senza nemmeno la forza di parlare. Ma dopo minuti immobile e inerme, appesa alle racchette da neve e incapace di ragionare, con le gambe molli ho proseguito con la truppa verso la meta. Altri due momenti acuti di mal di montagna sono susseguiti, uno dei quali praticamente sotto alla capanna, prima di una salita sconfortantemente ripida per raggiungere la meta. Ma cazzo, proprio lì doveva essere quell’arrampicata?? Non so dove ho trovato le forze ma piano piano sono salita ed abbiamo raggiunto l’obiettivo: la capanna Regina Margherita, a 4557 metri sul livello del mare! La mia macchina fotografica una volta raggiunta la cima era congelata…meno male che c’era mio fratello con la sua supermacchina. Foto comunque poche, soprattutto dei punti più belli della camminata, dati i problemi pratici del fermarsi in un luogo così freddo (ma soprattutto quando hai il mal di montagna di fare foto non te ne frega niente!). Vi propongo qualche frammento qui sotto, anche se niente può rendere la luce e la bellezza che ci si è presentata davanti.

Io e mio fratello il giorno prima dell’ascesa

Image

Il rischio: i crepacci!

Image

Io che salgo

Image

Cordata sul colle del Lys

Image

Ghiacciaio

Image

L’imponenza

Image

Meno male che esistono le pause thè (caldo!)

Image

Io con la nostra superguida

Image

Il punto più freddo!!

Image

Ci siamo quasi!!!

Image

Arrivati!!! Fratello che si gode la vittoria

Image

E anche io!

Image

E inoltre….filmatino dal Rifugio Gnifetti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Sopra le nuvole

  1. carlo1501 ha detto:

    grandissima!! un sogno realizzato! e che foto! che soddisfazione che si deve provare quando si raggiunge la meta! grande!

  2. loricott ha detto:

    Bene, bene, bene… 😀

  3. tytania ha detto:

    brava e coraggiosa! le foto mi tolgono il fiato, dev’essere davvero una bellezza inconcepibile! io però non ci potrei mai andare, è talmente bello che mi fa paura!

  4. Anna8 ha detto:

    Complimenti e anche …. mitica Raffina! Certe esperienze non si dimenticano mai, questa vetta sembra una di quelle.:).

  5. alessiaton ha detto:

    Brava Pupe!

E lascia due righe di commento, daaai!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...