Coscienza

Io non ne posso piu’. Mi ero ripromessa di non scrivere piu’ della mia collega deficiente, ma non posso trattenermi. Non possooo!!!!!!

Il tipo e’ quello di una persona che usa tutte le sue energie per trovare una scusa per non lavorare, oppure per non farsi scoprire quando non sta facendo un cazzo.

Otto mesi fa ha ottenuto il permesso di lavorare da casa. Ingenuo il mio capo. La scusa: si ritrasferiva dai suoi e il viaggio in treno era troppo lungo. Risultato: fancazzismo spudorato. Veniva in ufficio quando le pareva, arrivava tardi e usciva un’ora prima, ma solo quando si scomodava di venire in ufficio, altrimenti non si schiodava dal divano di casa. Poi il mio capo l’ha costretta a prendere la qualifica per fare le certificazioni energetiche, cosa per cui si e’ battuta strenuamente per evitare, ma le e’ toccato. Al che e’ seguito un mese di inferno per lei, poverina, doveva lavorare TUTTI I GIORNI! Nel frattempo la deficiente e’ rimasta incinta. Ora – poverina, e’ incinta – e quindi non puo’ piu’ fare le certificazioni energetiche. E’ stanca, si muove male, ed e’ pericoloso (??).Nel frattempo si e’ trasferita in un paese vicino alla city, a 30 minuti di treno. Dice che ora e’ comodissimo, che non le sembra vero che ci si metta cosi’ poco al mattino ad arrivare in ufficio. Pero’ lavora comunque da casa, e quando si scomoda di venire al lavoro ESCE COMUNQUE PRIMA!!! E nessuno sa niente, perche’ il capo e’ a Londra, e qui ci sono solo io, che non apro la  bocca con nessuno perche’ io voglio mettere la gente nei guai.

Tutti mi dicono che non sono affari miei, e invece lo sono eccome. Perche’ quando il lavoro lo fa male poi lo devo rifare tutto io. E poi perche’ mi sento presa per il culo quando la vedo uscire alle 4.30pm quando io non me ne vado mai prima delle sei. Ma vi dico che se io fossi il suo line manager le renderei la vita un inferno. E’ davvero una cattiveria da dire, ma gli approfittatori meritano sofferenza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Coscienza

  1. tytania ha detto:

    Hai ragione e ti capisco, ci sono certi elementi dove lavoro io che se fosse per me li manderei un mesetto a lavorare in miniera, e poi vediamo! Mi fanno incazzare e illividire, e poi mi dicono: non sei tu a dover dire qualcosa, c’e’ il maestro e se qualcuno deve dire qualcosa e’ lui. Ed e’ vero, pero’ mi incazzo da morire. Adesso pero’ sto imparando che hanno ragione, e che io devo lavorare secondo la mia coscienza, facendo la mia parte meglio che posso, senza fare la parte anche degli altri. Ogni tanto mi sfogo, come fai tu, ed e’ un bene farlo, che se no uno scoppia. Pero’ pensa che tu fai il tuo dovere e hai la coscienza a posto, quella li’ vedrai che prima o poi avra’ quello che si merita. Dai, forza! Puoi sempre farle qualche dispetto ogni tanto 😉 c’e’ una mia collega che e’ bravissima per esempio a fare i complimenti fetenti, tipo: che bello questo vestito, peccato che ti stringa cosi’ tanto! Oppure i “pensierini” natalizi bastardi: guarda ho visto questa crema antirughe e ho pensato a te, vedai, e’ fantastica!

  2. Anna8 ha detto:

    Oh come ti capisco anche io. Purtroppo é davvero difficile trovare un lavoro senza colleghi nullafacenti/stronzi/incapaci, é davvero un miraggio.
    Quello che dice Tytania é vero: ogni tanto ci si deve sfogare se no si esplode e noi ti leggiamo volentieri e ti comprendiamo 🙂 tipo gruppo di supporto. Poi peró si deve essere capaci di lasciar perdere e vivere la propria vita lavorativa, e con questo non voglio dire subire passivamente! intendo che andare al lavoro e incrociarla non deve farti salire la bile, ignorala per quanto puoi e ricorda che tu fai il tuo lavoro secondo la tua coscienza. Ovviamente NON fare il suo lavoro! Se devi consegnare qualcosa che lei ha fatto male, metti una nota per il Line manager, tipo: “questo é quello che Collega deficiente ha fatto.” Io faccio cosí, quando posso, funziona.
    Il mio motto é: basta subire i nullafacenti/stronzi/incapaci! il mondo non ha bisogno di loro.

  3. nordkappp ha detto:

    @Tytania: il tuo commento mi ha fatto morire!! Ho gia’ cominciato con i commenti fetenti, soprattutto sul fatto che ultimamente fagocita tutto “tanto io posso, sono incinta!” E comunque hai detto una cosa verissima: i nodi vengono al pettine.
    @Anna: hai ragione, devo smetterla di fare il suo lavoro. Purtroppo quando vedo le cose fatte cosi’ male io NON RIESCO a lasciarle passare cosi’, anche perche’ il mio capo mi dice sempre di correggere quello che fa prima di passarlo a lui. Pero’ hai ragione, devo essere piu’ astuta.

  4. alessiaton ha detto:

    Ecco. Tu sei una professionista e di sta sulle palle un qualsiasi lavoro fatto male; punto a tuo favore. Quindi, correzioni e note al tuo capo. Che magari se ne sbatterà altamente, eh, non ti aspettare che gliene freghi qualcosa! Poi punti in più sul cv: supervisione del materiale prodotto dal team. Poi inizierei con mail al capo del tipo: chiederei alla deficiente, ma sono le 2.30pm e lei è già a casa. Avrei bisogno del riscontro della cretina, ma mi ha appena scritto che sta dormendo sul divano. Sto cercando con urgenza la panzona, lei sa dov’è oggi? L’imbecille ha detto che oggi non può venire perchè non le va, volevo avvisarla.
    Così: informazioni, zero commenti.
    Un conto è farsi i fatti propri, un conto è parare il culo ad una parassita quando c’è tanta gente che ha bisogno di lavorare e ne ha voglia!!!

  5. michelina77 ha detto:

    ragazze molliamo tutto e ci mettiamo su qualcosa fra di noi? senza fancazzisti, senza dover controllare il lavoro degli altri,senza capi che vedono e sanno ma per il quieto vivere crepa se ti dicono qualcosa a conforto!!! Cmq vi apro uno spaccato di quello che è la piccola realtà di una direzione risorse umane in una banca nata in provincia.
    Come prima cosa sei considerato un peso, perchè non sei come si dice in gergo sul business e quindi costi senza produrre (e qui ci sta il primo vaff.. se pensi a quello che ti chiedono e come te lo ripagano) ma passi..
    Secondo, visto che sei in una struttura inutile quando non sanno dove piazzare qualcuno dove lo mandano??? Allora se alzo la testa nel mio ufficio dove siamo in 5 nell’ordine vedo: la sicula figlia di ex dipendente che per patto generazionale è stata assunta e ti dichiara anche che è andata a fare il colloquio direttamente in infradito salendo dalla spiaggia direttamente perchè tanto lo sapeva di entrare, che si doveva poi sposare e che per salire a Milano dal futuro marito (pezzo grosso siculo pure lui) l’hanno mandata qui.
    Poi la nuca di una che sbuffa tutto il giorno, ti chiede di dirgli quello che c’è nelle mail così non le legge, che non fa una mazza da mattina a sera ma se le passa in mano il lavoro di qualcuno è bravissima a farlo diventare suo e che dichiara ogni 30 secondi quanto le fa schifo stare qui e sopratuttto che è povera (figlia di imprenditore immobiliare che cambia borsa di prada ogni 3 gg e qui mi fermo) e che ha fatto il diavolo a 4 perchè non ha preso promozioni o premi.
    e passiamo al terzo, figlio del VDG di una società del gruppo appena pensionato, laureato in arte che sta qui a fare niente lamentandosi tutto il giorno, con lo sguardo catatonico perhcè è pure molto limitato intellettivamente povera stella, ma alla fine del mese però incassa al pari di chi si sbatte pesantemente.
    e infine il mio capo, che vede tuttoi l fancazzismo etc ma non è un cuor di leone e passa su tutto, compreso sentirsi dire che i lavori fanno schifo e che la gente non li vuole fare.
    Adesso, io in 10 anni mai mi son permessa di dire che una roba mi facevaschifo, dentro spaccavo ma fuori incassavo e andavo e mi son portata a casa fiducia e riconoscimenti, ma che duraaaa!!!!
    e senza dire che ho condiviso la stanzetta anche con:
    il nipote del presidente, la migliore amica della figlia del direttore generale, la segretaria del vecchio AD etc etc etc
    al peggio non c’è mai fine

  6. nordkappp ha detto:

    No. No. Non e’ vero. Dimmi che non e’ vero che quella li dice che e’ andata al colloquio in ciabatte perche’ tanto sapeva di essere presa. E quella che TI CHIEDE COSA DICE LA MAIL?! Ma scusa, ma ad ascoltare a volte impieghi di piu’ che a leggere!!!
    Io le manderei sei mesi in Africa, e poi vediamo.

  7. michelina77 ha detto:

    altro che se è vero che ha fatto colloquio in infradito, e se ne vanta pure!!! e sei scema te che guardandola le dici che forse sarebbe meglio non divulgasse tanto la notizia.
    Scusate ma ho dimenticato un altro personaggione, questa valeva doppio, il padre medico aveva qualcosa a che fare con i miracoli in vaticano e il futuro suocero è uno dei sindaci della capogruppo, questa un gg mi ha affiancato su un’attività con il compito di scrivere il manuale ed al rilascio mi ha accusata di averle rubato il lavoro ed essermi presa i meriti al posto suo!!! facci solo un ultimo commento, magra consolazione ma almeno non arrivano tutti qui e basta, la categoria pare alquanto diffusa

    • nordkappp ha detto:

      Il fatto e’ che mi sembra di vederti mentre succedono tutte queste cose talmente assurde che sfiorano il ridicolo, ti immagino con l’espressione serafica, composta, come se niente fosse, mentre dentro ti dicii “MA CHE CCCCAZZZZZ…..?!?!”

  8. alessiaton ha detto:

    “questa valeva doppio”. Sto male.

E lascia due righe di commento, daaai!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...