Solo un’idea

Chiunque abbia lavorato in un ufficio sono sicura che conosca il problema.

Ogni tanto si sente il rumore di un bicchiere o di una tazza che si rovescia sulla scrivania, a cui segue l’immancabile subbuglio locale della parte di ufficio interessata e l’intervento disperato con fazzoletti di carta per salvare il salvabile, mentre il resto dell’ufficio resta a guardare intrattenuto.

Se io fossi del mestiere, progetterei delle scrivanie con dei buchi dove tazze e bicchieri possano solidamente incastrarsi. Magari con piu’ regolazioni (ognuno ha la sua tazza personalizzata dalle forme piu’ insolite).

Io non so se il resto dell’Europa e’ cosi’, in Italia che io mi ricordi no, ma qui tutti hanno sempre una mug piena di the o caffe’ bollente sulla scrivania. Guai se no.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Solo un’idea

  1. loricott ha detto:

    Da me in Francia, si va a bersi un caffè alla machina Nespresso che il GranViceCapo ha fatto mettere nel salottino. Comunque, il rovesciamento delle tazze è questione di geometria più che di ancoraggio 🙂

  2. tytania ha detto:

    Noi avevamo fatto una colletta per comprarci un bollitore, ce lo siamo comprato ,poi ci siamo comprate un lucchetto per tenerlo sottochiave che se no spariva ( non ci crederete ma nel nostro camerino sono scomparse anche delle ciabatte da doccia…!), ci siamo attrezzate con bustine di te’, tisane, caffe’, zucchero, miele, biscottini e poi… Ecco che spunta la circolare della sicurezza che dice che per la legge antincendio e’ vietato utilizzare piccoli elettrodomestici in teatro. E’ l’Italia!

  3. damanera70 ha detto:

    In Austria, ad ogni slargo del corridoio c’era una piccola cucina (microonde, lavandino, lavastoviglie). Il mio gruppo ha comprato una piastra elettrica portatile (cioe’ con i piedini, il cavo e la spina, non da incastro nel piano di lavoro). Ci abbiamo scritto il nome del gruppo perche’ una volta e’ stata presa in prestito e dimenticata in un altro ufficio. Dopo qualche mese e’ stata rubata e sostituita con una tutta arrugginita. Il costo credo ammontasse a 20 euro al massimo: c’e’ chi e’ cosi’ morto di fame da rischiare il licenziamento per rubare una piastra elettrica.
    L’ho detto al capo gruppo (magari va fatta denuncia formale: era un acquisto del centro di costo del nostro ufficio) e mi ha detto che da quando l’azienda ha comprato la CARTA IGIENICA di qualita’ piu’ scadente, il furto – ops il consumo- di rotoli si e’ ridotto drasticamente. Mi si riferisce che e’ stata rubata anche una confezione di pastiglie di detersivo per la lavastoviglie. Ma che livello 😦

    • nordkappp ha detto:

      Ahah questa cosa mi fa ridere! Da noi ogni tanto spariscono i rotoloni di carta assorbente da cucina! E poi il cibo lo devi nascondere nel tuo cassetto chiuso a chiave se no te lo mangiano. Come dice DN: che livello…

      • damanera70 ha detto:

        magari se ti porti un piatto di pasta cucinate bene nella “schisceta” vedi che il profumo attira davvero, altro che packed lunch coi panini pieni di maionese! (do di che cosa parlo 😦 ). A proposito: un collega di universita’ si portava in aula per il pranzo la schisceta, appunto, con la pasta alla carbonara. Quando la apriva si giravano tutti….anche se i panini del bar dell’unievrsita’ erano ok.

  4. nordkappp ha detto:

    @loricott – interessante. Però le tazze così sono brutte!

  5. tytania ha detto:

    Ah, be’, allora! Pensavo che sti furti assurdi ( ciabatte da doccia, pacchi di assorbenti, vasetti di crema viso aperti…) avvenissero solo qui da noi. Mi rincuora sapere che TUTTO MONDO E’ PAESE!!!

E lascia due righe di commento, daaai!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...